0%
Premi per ascoltare

Sms ovvero Sempre Meglio Saperlo, il servizio informativo che arriva sul telefonino

Si chiama Sempre Meglio Saperlo ed è un nuovo servizio informativo diretto ai cittadini lanciato nei giorni scorsi dal Comune di Genova via sms (d’altronde l’acronimo è lo stesso…). Con l’iscrizione al servizio SMS Sempre Meglio Saperlo, i cittadini genovesi possono essere sempre informati su interruzioni dell’erogazione dell’acqua, divieti temporanei di sosta per pulizia delle caditoie o spazzamento meccanico delle strade, potatura degli alberi e allerta meteo. Sono circa ottantamila i cittadini genovesi già iscritti al servizio di allerta meteo tramite sms, ma forse non tutti sanno che, allo stesso modo, è possibile essere informati direttamente, via sms o via mail, anche in occasione di eventi che, pur non comportando pericoli, possono essere causa di disagi per i cittadini. Soprattutto se c’è di mezzo una multa per un temporaneo divieto di sosta, perché proprio quel giorno si effettua la spazzatura meccanizzata della strada oppure la pulizia delle caditoie o ancora la potatura degli alberi. Interventi periodici o straordinari, come i cantieri stradali, che sono segnalati da cartelli mobili posizionati a terra con qualche giorno di anticipo. Ma se si è distratti o se si usa poco la macchina, privilegiando il trasporto pubblico, ecco che si rischia la multa. Con Sempre Meglio Saperlo è possibile ricevere le informazioni relative alla strada dove si abita e ad altre del territorio cittadino che possono essere comunque di interesse. Non c’è limite, infatti, al numero di vie per cui si può richiedere il servizio, che è completamente gratuito e, last but not least, comprende anche gli avvisi in caso di interruzioni temporanee del servizio idrico.
“Basta avere un indirizzo mail attivo e un cellulare per usufruire di questo ‘servizio di cortesia’ che, in aggiunta alla segnaletica ufficiale, consente di essere tempestivamente informati su ciò che riguarda le strade abitualmente frequentate, relativamente a interruzioni dell’erogazione idrica o divieto temporaneo di sosta per lavori di manutenzione” così l’assessore Valeria Garotta in occasione della firma dell’accordo tra Comune, Mediterranea delle Acque, Genova Reti Gas, Amiu, Aster. Il nuovo servizio è infatti realizzato dal Comune in partnership con le aziende di servizio e messo gratuitamente a disposizione dei cittadini. E per il futuro l’amministrazione comunale sta pensando di sfruttare anche le potenzialità delle applicazioni: “La piattaforma è interamente realizzata con risorse interne e sono allo studio sia la possibilità di utilizzo del sistema di messaggistica ‘WhatsApp’, sia la creazione di una applicazione ad hoc” ha precisato l’assessore all’informatica Isabella Lanzone.
“Questo servizio integra i consueti canali di informazione, stampa, radio e tv locali e raggiunge in maniera diretta i singoli cittadini, segnalando a ciascun iscritto solo le interruzioni del servizio idrico nella zona di suo interesse” ha sottolineato Gianluigi Devoto, presidente e amministratore delegato di Mediterranea delle Acque. “L’informazione da ‘attiva’ diventa ‘passiva’, ovvero il cittadino non deve più andare a cercare l’informazione ma viene raggiunto direttamente” ha aggiunto Giorgio Fabriani, direttore generale e amministratore delegato di Aster. Da parte di Amiu, ha detto Luca Zane responsabile della comunicazione, c’è anche l’impegno a far coincidere il più possibile i due servizi di spazzatura meccanica e pulizia caditoie, in modo da minimizzare i disagi per i cittadini. Il servizio sms per il momento è attivo nelle zone in cui gli interventi di Amiu sono segnalati da cartelli mobili, non in quelle dotate di segnaletica a cartelli fissi.
Per attivare il servizio è sufficiente registrarsi sul sito http://segnalazionisms.comune.genova.it, scegliere se ricevere le informazioni tramite sms o e-mail e inserire le strade di interesse. Chi si iscrive potrà ricevere anche gli avvisi di allerta meteo emessi dalla Protezione Civile. Da segnalare infine che
SMS Sempre Meglio Saperlo è la campagna che andrà sui manifesti affissi in città, che verrà declinata sul territorio mediante spot radiofonici nelle emittenti locali, post sui social network, affissioni nei punti nevralgici della città e distribuzione di dépliant informativi presso i Municipi, gli Sportelli dei cittadini, le aziende AMIU e Iren, l’ufficio Anagrafe del Comune e il punto ComuneInforma di Palazzo Ducale.

Ultimi articoli

Una PA su 10 inadempiente sulle regole di conservazione dei dati

Online il nuovo sito web della Direzione regionale musei della Toscana 

“Digital News”, ecco i premi AIDR 2023

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content