Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

Facebook lancia in Africa Internet.org: navigazione gratis e nuova comunicazione

Parte dall’Africa e in particolare dallo Zambia quella che si ripromette di essere una vera e propria rivoluzione dei servizi online. Guidata dal suo fondatore Mark Zuckerberg, la piattaforma Facebook ha infatti annunciato l’avvio del progetto Internet.org proprio dal paese africano, con l’obiettivo dichiarato di connettere cinque miliardi di persone in tutto il mondo partendo appunto dall’Africa e poi dall’India. Internet.org permette attraverso un’applicazione scaricabile gratuitamente su Android di navigare senza costi su alcuni siti web di interesse generale, accedendo così a Internet per informazioni di pubblica utilità e non solo. Lavoro, salute, social network, previsioni meteo, diritti umani. Questo e altro ancora sarà il patrimonio inestimabile di informazioni a cui sarà possibile accedere per utenti che finora erano rimasti per la maggior parte fuori dal grande circuito del web. Il progetto, presentato in partnership con altre sei società a livello internazionale, è garantito comunque dalla presenza al fianco di Facebook di entità importanti come Google e Wikipedia, che testimoniano l’interesse diffuso a espandere verso queste parti del mondo la conoscenza online. Emblematico l’esempio dello Zambia, paese dal quale il progetto ha preso ufficialmente l’avvio e nel quale esiste una copertura cellulare dell’85%, a fronte di un traffico dati finora utilizzato solo per il 30% del totale. Da qui il valore aggiunto di un’applicazione come quella di Internet.org, che si pone l’obiettivo di fornire alla popolazione servizi, dati e informazioni in tempo reale ai quali prima era difficile o quasi impossibile accedere con tempestività. Inutile nascondere l’inevitabile ritorno che una piattaforma come Facebook riceverà da un progetto di questo tipo, nel quale peraltro sembra partire in chiara pole-position. Ma sembrano altrettanto chiari al momento i vantaggi immediati di cui quelle popolazioni e quei territori potranno beneficiare. Sarà importante che restino questi ultimi sempre prioritari, per favorire una reale crescita civile e sociale di quei paesi e di tutti quelli che potranno usufruire delle nuove forme di comunicazione.

 

Ultimi articoli

Digital Cup 2024, un evento tra calcio, digitale e solidarietà

Digital Cup 2024, spettacolo a Coverciano tra calcio e digitale

Intelligenza artificiale e Pubblica Amministrazione: guida alle applicazioni per la PA

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content