Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

Mappathon, la sfida per la mappatura del Piemonte su OpenStreetMap

Mappathon, concorso aperto a tutti: la sfida è lanciata a comunità di sviluppatori, data analyst, designer, geografi, ricercatori per partecipare alla mappatura del Piemonte con OpenStreetMap su temi di interesse collettivo. OpenStreetMap è un progetto collaborativo di raccolta e condivisione di dati geografici aperti: si basa su una comunità di mappatori volontari, sempre più grande e diffusa in tutto il mondo, che crea mappe libere, condivise e gratuite. Ed è questa la filosofia del concorso: i dati geografici rappresentano un bene comune, accrescere il patrimonio di dati aperti disponibili aiuta lo sviluppo del territorio, migliora la qualità della vita dei luoghi in cui viviamo, è un incentivo per la creazione di nuovi servizi offerti anche da privati.
Con il mappathon, partito oltre un mese fa e in pienos volgimento, si è aperta ufficialmente la seconda edizione di Piemonte Visual Contest, l’appuntamento annuale organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte (@crpiemonte) insieme a Top-Ix e Csi Piemonte, in collaborazione con il Tavolo Open Data della Direzione Innovazione della Regione Piemonte.
Da alcuni anni, infatti, il Consiglio ha avviato una serie di iniziative che coinvolgono realtà pubbliche e private per promuovere la cultura open, la trasparenza e il coinvolgimento dei cittadini nelle politiche pubbliche.
Al concorso possono partecipare cittadini, associazioni, comunità, scuole e aziende dell’Unione Europea. I partecipanti dovranno realizzare mappe basate su OpenStreetMap che interessino il territorio piemontese e progetti di utilizzo, ad esempio un  servizio web, un’app o un prototipo per la produzione di oggetti a tema geografico. 
Le regole della competizione prevedono l’utilizzo di dati pubblici rilasciati da amministrazioni e privati e – conseguentemente – il rilascio in formato libero, aperto e riutilizzabile attraverso OpenStreetMap dei dati raccolti direttamente o attinti da fonti esistenti.
La maggior parte dei dati sono reperibili su dati.piemonte.it, il portale promosso dalla Regione Piemonte, a disposizione di tutta la PA piemontese, per la condivisione dei dati e delle informazioni pubbliche.  
I progetti inviati saranno valutati da una giuria di esperti premierà i primi tre classificati, che riceveranno rispettivamente un premio dell’ammontare lordo di 4.600, 2.500 e 1.400 euro. Il termine per l’invio dei progetti è il 9 febbraio 2015 (entro le 9). La premiazione dei vincitori si terrà a marzo, in occasione dell’evento #PA140 organizzato dal Consiglio regionale.
Il regolamento del concorso e tutte le notizie utili nel periodo di elaborazione delle proposte sono disponibili su www.piemontevisualcontest.eu

Ultimi articoli

Digital Cup 2024, un evento tra calcio, digitale e solidarietà

Digital Cup 2024, spettacolo a Coverciano tra calcio e digitale

Intelligenza artificiale e Pubblica Amministrazione: guida alle applicazioni per la PA

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content