Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

La Regione Liguria punta sul software libero

La Regione Liguria punta sul software libero. La Giunta ha infatti approvato venerdì scorso, un atto di indirizzo per l’introduzione del software libero all’interno dell’amministrazione regionale. Si tratta di software non vincolato da diritti d’autore, la cui licenza d’uso ne consente la libera riproduzione, modifica e innovazione. I normali software commerciali infatti, in quanto “opere dell’ingegno”, sono soggetti a licenza d’uso e ciò contribuisce a mantenere alto il loro costo in quanto al di fuori di un reale regime di concorrenza. La Regione Liguria, con questa decisione, avvia un percorso graduale per adottare i software liberi all’interno del proprio sistema informativo con l’obiettivo di contenere i costi e incentivarne l’uso. Si tratta di un percorso che completa e rafforza quello già iniziato da tempo sugli open data, sui formati aperti, sulla trasparenza degli atti e che ha visto la Liguria prima tra le regioni a diffondere in streaming le proprie sedute di Giunta.

Ultimi articoli

Sono 29 le città che hanno un buon livello di maturità digitale

Auto elettriche, in arrivo nuove tasse 

Presentata la Carta di Trieste per l’Intelligenza Artificiale

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content