Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

I social media sono i migliori alleati della trasparenza nella pubblica amministrazione. Se ne discute domani a Prato

L’uso di internet e l’avvento della comunicazione hanno rivoluzionato il rapporto tra i cittadini e la pubblica amministrazione? I nuovi strumenti di comunicazione e informazione hanno reso più trasparente l’azione degli enti pubblici? Il libero accesso alle informazioni delle pubbliche amministrazioni ne agevola la conoscenza e favorisce il processo partecipativo dei singoli? Sono solo alcune delle domande a cui darà risposta il seminario, in programma domani dalle 9 nel salone consiliare di palazzo Buonamici a Prato, dal titolo “Web e social network, nuovi strumenti per cittadini digitali” promosso da Provincia e Comune di Prato in occasione della Giornata della trasparenza amministrativa.

Il workshop, al quale sono tutti invitati a partecipare, punta infatti l’attenzione su i nuovi strumenti di comunicazione che aiutano gli utenti a muoversi alla scoperta delle attività, azioni, organizzazione e gestione di un ente pubblico. Conoscenza e coinvolgimento che rappresentano anche i migliori strumento di prevenzione in materia di anticorruzione.

L’iniziativa dopo i saluti di Matteo Biffoni, presidente della Provincia di Prato e Benedetta Squittieri, assessore del Comune di Prato all’innovazione digitale, vedrà la partecipazione di Massimo Migani, direttore generale della Provincia, che aprirà la tavola rotonda moderata dal presidente dell’Ordine dei giornalisti della Toscana Carlo Bartoli. Francesco Di Costanzo, direttore di cittadiniditwitter.it introdurrà il tema del “Rapporto tra pubblica amministrazione e social network”. Al confronto parteciperanno Emiliano Ricci, redattore web dell’Agenzia di Informazione della Regione Toscana e docente di “Teoria e Tecniche dei nuovi media” presso l’Università di Firenze, Daniele Mazzotta, funzionario della Provincia e referente del progetto Open Data, Paolo Boscolo, funzionario del Comune di Prato e referente del progetto Open Data, Francesco Bologni, membro della Consulta studentesca giovanile, Filippo Foti, dirigente del servizio Comunicazione del Comune di Prato e Daniele Corbeltaldo, capo di Gabinetto della Prefettura di Prato. A Roberto Gerardi, direttore generale del Comune di Prato sono affidate le conclusioni.Copia di Giornata Trasparenza 27_11_2014-2

Fra il pubblico sarà presente anche una corposa delegazione di circa ottanta studenti delle scuole superiori pratesi: Datini, Gramsci-Keynes, Copernico, Dagomari e Marconi. L’evento sarà anche in diretta streaming all’indirizzo http://webtv.provincia.prato.it/

La giornata proseguirà nel pomeriggio con il seminario formativo “Uffici pubblici digitali e piani per la trasparenza e l’anticorruzione. Indicazioni operative” riservato a dirigenti e funzionari dei Comuni e della Provincia di Prato.
Ultimi articoli

Sono 29 le città che hanno un buon livello di maturità digitale

Auto elettriche, in arrivo nuove tasse 

Presentata la Carta di Trieste per l’Intelligenza Artificiale

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content