Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

A Siena il calcio sogna la rinascita e riparte da #tuttialrastrello

Quindici anni di Serie A e B prima di precipitare tra i dilettanti in un colpo solo. Come a Monopoli, “senza passare dal via”. E ora la spasmodica attesa per una rinascita, ancora parziale ma di vitale importanza, con il ritorno tra i professionisti della Lega Pro. Un conto alla rovescia per il calcio senese che domani, domenica 3 maggio, potrebbe finalmente concretizzarsi con la matematica promozione. E così la nuova società, la Ssd Robur nata sulle ceneri dell’Ac Siena (messa in liquidazione e attesa il 29 maggio dalla discussione sulla proposta di concordato preventivo, passaggio decisivo per tentare di evitare il fallimento), ha lanciato l’appello #tuttialRastrello (il nome familiare con cui i senesi chiamano lo stadio) e #iostoconlaRobur ripreso non solo da molti tifosi, ma anche da tantissimi protagonisti delle vicende bianconere negli ultimi anni.

Da tutta Italia sono piovute le foto con i cartelli #tuttialRastrello, raccolte poi in un album sulla pagina facebook della società senese. L’elenco va a formare uno straordinario amarcord dei quindici anni consecutivi trascorsi tra A e B dal Siena calcio. In ordine di pubblicazione, da sinistra a destra come fosse una splendida istantanea collettiva: Cappelluzzo (Verona), Farelli, Mignani, Dellafiore, Angelo, Valiani (Latina), Giacomazzi (Perugia), Lamanna (Genoa), Maccarone (Empoli), Rosina (Catania), Schiavone (Modena), Brienza (Cesena), Galloppa (Parma), Scapuzzi (Como), Ceccarelli e Belmonte (Catania), Terzi, Bolzoni e Vitiello (Palermo), Calaiò (Catania), Gazzi (Torino), Frick (Balzers), Loria, Giannetti (Spezia), Spinazzola (Vicenza), Pulzetti (Cesena), Bucuroiu, Pesoli (Pescara), Coppola, Troianiello e Gastaldello (Bologna), Chiesa, Pegolo (Sassuolo), Canzi, Beretta, Radice, Rinaudo (Bari). Ci sono gli sfortunati protagonisti della coraggiosa e maledetta ultima stagione di storia dell’Ac Siena, quando la squadra guidata da Mario Beretta mancò promozione e play off per la zavorra degli otto punti di penalizzazione e per problemi di gestione societaria di ogni genere. E ci sono protagonisti degli anni d’oro della scalata (Mignani, Radice, Farelli) e degli anni di A come Enrico Chiesa, Gastaldello, Frick, Loria, Galloppa, Maccarone, Gazzi… Una collezione di grandi giocatori riunita dal social, tutti a sostegno della rinascita del calcio a Siena.

Ultimi articoli

Sono 29 le città che hanno un buon livello di maturità digitale

Auto elettriche, in arrivo nuove tasse 

Presentata la Carta di Trieste per l’Intelligenza Artificiale

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content