Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

La scelta tecnologica dell’Orto Botanico di Padova

Anche un sistema datato 450 anni sposa a pieno le nuove tecnologie e prende in dotazione un sofisticato sistema computerizzato con tanto di app e connessioni in rete. Si tratta dell’Orto Botanico di Padova, il più antico del mondo, che ha annunciato il progetto del “Giardino della Biodiversità” illustrando l’enorme sforzo dell’Università di Padova per realizzare una struttura che diventerà un’enorme serra in vetro per riprodurre gli ambienti di vita di tutte le specie vegetali. La superficie dell’impianto passerà da 22 a 37mila metri quadrati, che utilizzeranno un sofisiticato sistema computerizzato per ridurre i consumi e recuperare le acque meteoriche per l’irrigazione, in modo tale da produrre energia per i pannelli fotovoltaici. Un autentico salto nel futuro per quell’Orto Botanico che sa di antico, e che conserverà tutta la sua suggestione che i visitatori potranno scoprire anche grazie ad una app dedicata, con la quale individuare la posizione in cui ci si trova e consultare notifiche e approfondimenti su tutte le curiosità dell’Orto. Per i visitatori una vera full-immersion tra ambienti da foresta tropicale e savana, tra scenari floreali mediterranei e tipici del deserto, in un luogo storico che si ristruttura con un occhio proiettato al futuro.

 

Ultimi articoli

A Siena una giornata dedicata alle buone pratiche della sanità territoriale 

Eye Tracking e non solo: Apple svela alcune funzioni di iOS 18

AI Act, semaforo verde dal Consiglio UE alla prima legge al mondo 

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content