Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

Il turismo “smart” di Siracusa: la città diventa multimediale

Le tecnologie multimediali al servizio del turismo e della cultura. Così Siracusa, perla siciliana dell’archeologia del nostro Paese e non solo, sposa il progetto di Smart City digitale attraverso un bando di Cnr e Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), che permetterà alla città di diventare più fruibile dai turisti. “Cnr Smart Cities Living Lab Siracusa”, questo il nome del progetto, doterà la località siciliana di strumenti multimediali e diversi servizi innovativi, tutti finalizzati a guidare il turista o chiunque vorrà usufruirne in un viaggio virtuale e tridimensionale nel patrimonio culturale, archeologico e artistico della città. Il sistema digitale prevede una serie di “QR-code” dislocati in diversi punti del territorio, alcune applicazioni scaricabili gratuitamente e un portale web. Attraverso il sito www.welcometosiracusa.it sarà possibile accedere ai “QR-code” identificativi e a sei totem digitali informativi rimanendo comodamente seduti a casa o da qualunque posto, oppure in modo dinamico scaricando un’applicazione per dispositivi mobili a titolo gratuito. In questo modo si potranno visitare in tempo reale i punti più suggestivi ad esempio di Neapolis o di Ortigia, utilizzando mappe interattive fornite di dettagliate descrizioni, o visualizzando speciali riprese dall’alto particolarmente suggestive, che danno la possibilità di vedere il paesaggio di Siracusa magari dopo aver visitato un angolo di storia della città. Una particolarità di tutto il sistema digitale sarà la rilevazione del cosiddetto “metabolismo urbano”. Sarà infatti possibile, grazie ad un sistema integrato di stazioni fisse e mobili installate in diversi punti e con la collaborazione della Polizia Municipale, misurare il rapporto tra energia e materia (acqua, materiali e rifiuti) che in pratica forma il vero ecosistema cittadino. Questi dati curiosi e di particolare interesse potranno poi essere direttamente consultati in tempo reale sugli stessi totem digitali in città e usati per fini di pubblica utilità dalla stessa amministrazione.

 

Ultimi articoli

A Siena una giornata dedicata alle buone pratiche della sanità territoriale 

Eye Tracking e non solo: Apple svela alcune funzioni di iOS 18

AI Act, semaforo verde dal Consiglio UE alla prima legge al mondo 

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content