Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

Conflitto in Medio Oriente, la campagna di pace su Facebook e Twitter

Quando le armi purtroppo hanno ripreso il loro triste linguaggio, dalla rete arriva l’ennesimo messaggio di pace per il conflitto tra Israele e Gaza che proprio in questi giorni sta assumendo toni sempre più drammatici. E’ partita da uno studente israeliano l’iniziativa di una campagna che, dalla creazione di una pagina Facebook, ha subito coinvolto anche un profilo su Twitter e sta raccogliendo messaggi di solidarietà da tutto il mondo. “Jews and Arabs refuse to be enemies” (Ebrei ed Arabi rifiutano di essere nemici). Questo il messaggio chiaro e forte che caratterizza la campagna sui social network, che si sta arricchendo con il passare delle ore di foto e commenti che testimoniano gesti di amicizia tra popoli che proprio non ci stanno a questa guerra perenne che sta stremando la storia e le popolazioni. “Nel mese scorso – ha detto Abraham Gutman lo studente israeliano che ha preso l’iniziativa insieme alla sua compagna di classe Dania Darwish – per noi è stato difficile anche solo aprire i nostri profili Facebook. Eravamo pieni di messaggi di odio. E così abbiamo voluto creare una comunità che invece potesse trasmettere altri valori, pace e uguaglianza”. Con l’inasprirsi del conflitto dopo l’invasione militare della striscia di Gaza da parte del governo israeliano, questo messaggio dalla rete si unisce agli altri. Una campagna che, come ha sottolineato anche il sito di news americano The Huffington Post, si unisce dal mondo dei social network ad altre iniziative analoghe di ferma protesta contro violenze e conflitti che purtroppo ormai da troppi anni segnano pesantemente questi due popoli.

 

Ultimi articoli

A Rovigo è attiva la app ParkingMyCar per il pagamento della sosta

Digital Cup 2024, un evento tra calcio, digitale e solidarietà

Digital Cup 2024, spettacolo a Coverciano tra calcio e digitale

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content