Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

Le nuove tecnologie fanno risparmiare la Pa. Il caso di Bolzano

Quanto può risparmiare un’amministrazione utilizzando la rete e i social al posto dei tradizionali mezzi di comunicazione con i cittadini? Difficile quantificare una cifra esatta anche se di certo il taglio delle spese è senza dubbio uno dei vantaggi delle nuove piattaforme di comunicazione. In questo senso è senza dubbio interessante il dato che in questi giorni ha messo in rete la Provincia di Bolzano e che riguarda la corrispondenza in uscita dalla pubblica amministrazione. Nel 2014 sono state 580.891 le comunicazioni inviate via posta per una spesa di circa 1,1 milioni di euro. Una cifra importante ma che, grazie alle nuove tecnologia, è stata tagliata perché nel 2012 i costi si erano aggirati intorno a 1,35 milioni. La Provincia è intervenuta principalmente sull’invio di posta ordinaria e – anche attraverso il potenziamento della tecnologia digitale – sono state dimezzate le comunicazioni scritte rispetto al 2013, con una spesa che è scesa da 755mila a 546mila euro malgrado l’aumento delle spese di affrancatura. Un risparmio importante che senz’altro può crescere nei prossimi anni, potenziando ulteriormente i nuovi canali di comunicazione. A Bolzano come nel resto d’Italia.

 

 

Ultimi articoli

A Siena una giornata dedicata alle buone pratiche della sanità territoriale 

Eye Tracking e non solo: Apple svela alcune funzioni di iOS 18

AI Act, semaforo verde dal Consiglio UE alla prima legge al mondo 

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content