Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

Online Nasa+, la nuova piattaforma streaming dell’agenzia spaziale Usa 

di Maria Grazia Loreto

We’re putting space on demand and at your fingertips with NASA’s new streaming platform

Spazio “a portata di click e on demand” grazie alla nuova piattaforma streaming Nasa+ – online ufficialmente dall’8 novembre – annunciata con queste parole a luglio scorso, in occasione del lancio della versione beta del rinnovato sito web dell’Agenzia spaziale degli Usa (Nasa-National Aeronautics and Space Administration, amministrazione responsabile delle attività aeronautiche e aerospaziali di interesse civile degli Stati Uniti d’America), da Marc Etkind, associate administrator, Office of Communications dell’ente.

Alla nuova piattaforma, che è gratis, priva di pubbliciltà e “family-friendly”, come assicura la “Space agency” americana, si può accedere da desk, mobile e laptop ma anche dall’app Nasa (sia per sistemi Android che IoS) e attraverso media player come Roku, Apple TV e Fire TV, per seguire le coperture in diretta, conoscere le missioni attraverso video originali oltre che provenienti dagli altri siti Nasa, ma anche per trovare serie originali e vedere i video nasa che hanno ricevuto riconoscimenti. 

L’obiettivo sembra essere quello di fare di Nasa+ un “digital content ambient integrato” per offrire un’esperienza migliore e ancora più ampia, come spiegava sempre a luglio Jeff Seaton, chief information officer Nasa: “Our vision is to inspire humanity through a unified, world-class NASA web experience”, ” making our agency’s information more accessible, discoverable, and secure.”.

Il suo lancio rientra in una strategia di costante potenziamento e “follow up” dei siti e delle app Nasa per la diffusione delle notizie, dei dati e dei multimedia sulle sue attività – dalla ricerca spaziale sui pianeti al di fuori del sistema solare alla sua continua esplorazione, dalla ricerca sul clima terrestre agli studi sull’influenza del Sole sul nostro pianeta – come dichiarato nella stessa occasione da Nicky Fox, associate administrator, Science Mission Directorate – “…our new science and flagship websites, as well as forthcoming NASA+ videos, showcases our discovery programs in an interdisciplinary and crosscutting way, ultimately building stronger connections with our visitors and viewers” – con l’obiettivo di offrire un’esperienza immersiva.

Ultimi articoli

A Siena il confronto tra le best practices della sanità digitale

In Toscana arriva il Festival della Robotica

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content