Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
0%
Premi per ascoltare

Social media e sanità, un appello per la donazione del sangue

L’emergenza sangue ha un alleato in più, i social media possono dare il loro prezioso contributo anche a questa causa. Emblematico quello che si è verificato a Brindisi, dove la continua richiesta di sangue da parte del Centro trasfusionale dell’ospedale Perrino ha sollecitato un appello sul web che ha ottenuto subito un confortante riscontro. “Serve con urgenza sangue del tipo 0 positivo, chiunque volesse aderire può recarsi stasera stessa o domani, giovedì 19 giugno in ospedale”. Questo il testo dell’appello riportato online nella giornata di mercoledì e automaticamente poi condiviso in rete anche tramite Facebook. A fronte di riserve quasi esaurite e di una richiesta continua di sangue, immediatamente si sono registrati quasi 49mila contatti e oltre 600 condivisioni, che in meno di mezza giornata hanno permesso la necessaria diffusione della notizia. Confortante anche la risposta, con 25 persone che si sono poi presentate di persona al Centro trasfusionale in risposta all’appello. “Il sangue serve continuamente – ha detto Francesco Cucci responsabile del Centro – magari ci fosse questo afflusso ogni giorno. Ringrazio chi ha risposto e chi si è preso carico di tutto questo”. Un bell’esempio di social per il bene di tutti.

 

Antonio Lionetti

Ultimi articoli

A Siena una giornata dedicata alle buone pratiche della sanità territoriale 

Eye Tracking e non solo: Apple svela alcune funzioni di iOS 18

AI Act, semaforo verde dal Consiglio UE alla prima legge al mondo 

Calendario eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content